it en

In cammino verso la fondazione...


News

Appello Pubblico Invito incontro di presentazione 30 Settembre 2021 Guarda il filmato dell'incontro di presentazione del 3 Marzo 2021





Insieme per...

Cercheremo di valutare se vi siano le condizioni per la costituzione di una FONDAZIONE PER LA PROMOZIONE E LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA MEDIAZIONE, che abbia come scopo la promozione e diffusione della cultura della mediazione, predisponga il programma della medesima, individui i criteri per l’individuazione dei soggetti pubblici e privati, ordini professionali, associazioni, organizzazioni e imprese sociali che condividono lo scopo della Fondazione ed ai quali proporre il coinvolgimento per la sua costituzione.


I nostri documenti

Puoi visionare i nostri seguenti documenti:


Atto costitutivo del comitato dei promotori

Carta per la divulgazione della cultura della mediazione dei conflitti

Profilo comunicazionale

Linee programmatiche

Bozza di statuto


Contatti

Puoi contattare il comitato all’indirizzo di posta elettronica



comitatopromotori@fondazionemediazione.org


Puoi farci conoscere la tua disponibilita’ se sei interessato a sostenere la fondazione


Scarica il modulo - ENTI, ORGANIZZAZIONI E SOCIETÀ

Scarica il modulo - PRIVATI



Chi siamo

Componenti del Comitato Promotori

(in ordine alfabetico)

Federica Anzini: Dottore in Giurisprudenza, Mediatrice familiare professionista certificata UNI, Co-mediatrice familiare; Esaminatore e Supervisore professionale AIMeF; ricercatrice, docente/formatrice e direttrice scientifica nei corsi / master biennali in mediazione familiare anche universitari; Presidente nazionale dell’Associazione Italiana Mediatori Familiari (AI-MeF); Vice Coordinatore della F. I. A. Me. F. (Federazione Italiana delle Associazioni di Mediazione Familiare); Progettista, organizzatrice ed operatrice referente di servizi di Mediazione Familiare presso Enti ed Istituzioni; Esperta in materia legislativa sulla Mediazione Familiare.

Isabella Buzzi: pedagogista e dottore di ricerca in Psicologia, nel 1997 è stata fondatrice del Forum Europeen Formation et Recherche en Médiation Familiale (che aveva sede a Marsiglia in Francia), e due anni dopo, nel 1999, ha fondato l’Associazione Italiana Mediatori Familiari (A.I.Me.F.). È mediatrice familiare e mediatrice civile e commerciale specializzata nei conflitti in famiglia, formatrice e supervisore professionale dei mediatori familiari, counselor trainer e supervisor.

Chiara Giovannucci Orlandi: già docente di Diritto Processuale. Civile, Arbitrato e mediazione presso Alma Mater Studiorum - Università di Bologna. Arbitro, mediatrice, formatrice presso vari Enti di formazione ai sensi del d.m.180/2010. Responsabile scientifico dell’Ente di Formazione CAM, autrice di numerosi articoli in materia di ADR e di interventi a convegni nazionali ed internazionali.

Nicola Giudice: Laureato in giurisprudenza presso l'Università di Torino, è mediatore civile e commerciale, formatore in mediazione. Responsabile del Servizio di Conciliazione di Camera Arbitrale di Milano dal 1997, coordina il blog BlogMediazione.com Fin dalla prima edizione fa parte del Comitato Organizzatore della Competizione Italiana di Mediazione.

Marcello Guadalupi: Laurea in Scienze Economiche, iscritto all’Albo dei dottori commercialisti e Esperti Contabili, mediatore civile, mediatore familiare, formatore di mediatori civili e commerciali, gestore crisi, fondatore e animatore di ASAC Associazione per lo sviluppo delle agenzia di Conciliazione

Mauro Julini: Laurea in Scienze giuridiche, mediatore sociale, civile commerciale, facilitatore, docente di tecniche di negoziazione, facilitazione e arbitrato, Responsabile scientifico di Organismo di mediazione, formatore presso Ente di Formazione e Università degli studi, già cultore della materia alla cattedra di mediazione e conciliazione presso il corso di laurea di Scienze della Pace dell’Università degli studi di Pisa, autore e coautore di pubblicazioni sui temi della mediazione e della negoziazione, responsabile del progetto divulgativo nazionale della cultura della mediazione “Invece di Giudicare”.

Alfonso Lanfranconi: Laurea in Scienze Politiche; Dottore Commercialista iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili; Mediatore Civile e Commerciale, Mediatore Familiare iscritto all'Associazione dei mediatori familiari AIMeF, Mediatore Umanistico secondo il modello Morineau; Formatore in Mediazione Civile e Commerciale iscritto a diversi enti di Formazione e in qualità di Mediatore presso l’organismo Adr Center di Roma. Consigliere di SNODI associazione di promozione sociale per la divulgazione della mediazione umanistica

Paola Lucarelli: Avvocato, Presidente della scuola di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Firenze, Professore ordinario di Diritto commerciale dell’Università degli studi di Firenze, Project manager in diversi progetti su temi della risoluzione stragiudiziale delle controversie, formatrice di mediatori civili e commerciali, Responsabile di “UN ALTRO MODO – Il laboratorio della mediazione dell’Università di Firenze, Pisa e Siena”, coordinatrice del Tavolo tecnico sulle procedure stragiudiziali in ambito civile e commerciale presso il Ministero della Giustizia.

Fausta Anita Mancini Bonizzoni: Mediatrice umanistica (dal 2008) e formatrice umanistica (dal 2011) modello Morineau. Mediatrice civile e commerciale, Formatore di mediatori tra pari per il progetto “Invece di giudicare” della coop. soc. Risorsa Cittadino di Forlì, iscritta all’Albo professionale Assistenti Sociali Regione Lombardia sez. A, iscritta all’Albo professionale degli Psicologi Regione Lombardia sez. A, Socia fondatrice nel 2010 di SNODI Associazione di Promozione Sociale per la mediazione umanistica e presidente della medesima fino al 25 maggio 2019

Stefania Pieroni: dottore commercialista, mediatore civile e commerciale, formatrice di mediatori civili e commerciali, componente della Commissione Conciliazione dell’ODCEC di Roma e relaziona in convegni di approfondimento nelle materie della mediazione civile e commerciale. Ha pubblicato contributi scientifici in tema di mediazione e gestione dei conflitti. Ha realizzato progetti didattici per le scuole elementari e medie e progetti di ASL (alternanza scuola lavoro) per le scuole medie superiori (licei). E’ presidente di una associazione per la diffusione della cultura della mediazione, per la quale ha organizzato e realizzato sportelli informativi presso il Comune di Roma.

Marco Santangelo: Assistente di Cattedra e Ricercatore in Biogiuridica/Bioetica presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Catania, Dottore di Ricerca in Teoria e Prassi della Regolamentazione Giuridica dell'UE, Avvocato, Esperto in Mediazione Civile e Commerciale, Docente in materie di Mediazione Civile e Commerciale, Mediatore Professionista, Segretario Nazionale nonchè socio fondatore dell'Associazione Nazionale Mediazione "Laboratorio ADR", Esperto in comunicazione interpersonale, interculturale, team building e gestione dei conflitti.


FAQ

Frequently Asked Questions

⬤ che cos'è questa fondazione?
Un ente (che il Comitato dei promotori cerca di creare) che intende raccogliere fondi da destinare ad iniziative per promuovere e diffondere la cultura della mediazione

⬤ A cosa serve?
Ad aiutare a far conoscere la mediazione, in tutte le sue diverse forme ed espressioni (civile commerciale, familiare, penale, ecc.) ai ragazzi, studenti, cittadini, imprese, professionisti e istituzioni

⬤ La fondazione concretamente cosa farà?
La fondazione organizzerà eventi, incontri ed attività per promuovere e diffondere la cultura della mediazione. Iniziative di cui si avverte un gran bisogno ma che hanno tempi e costi organizzativi non sostenibili dal singolo mediatore, associazioni di mediatori o organismi di mediazione. Intende anche sensibilizzare lo studio e la ricerca in tema di mediazione anche con il coinvolgimento di Università e centri di ricerca.

⬤ Quanti soldi vengono chiesti alle persone fisiche o alle organizzazioni che manifestano la loro disponibilità?
Attualmente il soggetto (persona fisica, ente, associazione, organizzazione, organismo di mediazione) interessato deve solo manifestare la propria disponibilità, in forma scritta, compilando l’apposito modulo presente nel sito ed inviandolo all’indirizzo di posta elettronica comitatopromotori@fondazionemediazione.org

⬤ Ai soggetti disponibili questa somma sarà richiesta anche successivamente o solo questa volta?
Quando verrà organizzata l'assemblea per costituire la fondazione, ai soggetti che hanno manifestato la loro disponibilità, saranno richiesti i versamenti delle somme indicate nella dichiarazione di disponibilità, con possibilità di ripensamento. La somma è indicata dal soggetto disponibile, il Comitato promotori suggerisce un importo ma, ovviamente, per l’entità della somma la scelta definitiva spetta al singolo soggetto. La somma versata costituisce patrimonio iniziale della fondazione, nessuna altra somma sarà richiesta al soggetto disponibile, quest'ultimo però, se vorrà, potrà liberamente e spontaneamente versare altre somme.

⬤ Perché le singole persone fisiche o le organizzazioni disponibili dovrebbero versare i soldi alla Fondazione?
Promuovere e diffondere la cultura della mediazione è prima di tutto un atto di civiltà. Ma è anche conveniente perchè è necessario che vi sia una conoscenza capillare dello strumento ed un più diffuso ricorso a tale procedimento. Mediatori, professionisti, imprenditori, cittadini ritengono importante vivere in un mondo dove i conflitti vengono gestiti in modo efficace e soddisfacente.